La cura efficace per combattere la Parodontite

La Parodontologia è la  scienza (branca della scienza odontoiatrica) che studia la salute e le malattie dei tessuti di sostegno dei denti  (gengive, legamento parodontale e osso alveolare) chiamati appunto parodonto: il complesso di tessuti che sta intorno al dente e che lo sostiene

Prenota il tuo appuntamento!

Caricamento in corso ...

Che cos'è

 La parodontite o periodontite è una infiammazione dei tessuti parodontali, che determina irreversibile perdita d’attacco dei denti rispetto all’alveolo, con conseguente formazione di tasche gengivale, ipermobilità dentale, sanguinamento gengivale, fino alla perdita di uno o più denti. Il quadro clinico di parodontite comprende quindi tutti i segni e sintomi della gengivite. La maggiore gravità è data dall’espasione dell’infiammazione dalla sola gengiva al legamento parodontale, cemento radicolare, osso alveolare. Non colpisce tutti i denti in maniera uniforme, ed è fortemente influenzata dalla suscettibilità individuale. Generalmente affligge individui in età adulta e avanzata, ma alcune forme possono colpire anche nell’infanzia e nell’adolescenza.

Le malattie più frequenti del sistema parodontale sono:

  • Gengivite: infiammazione parodontale iniziale di grado lieve caratterizzata da sanguinamento e arrossamento delle gengive che diventano anche dolenti. Solitamente basta una seduta di ablazione tartaro e un corretto spazzolamento quotidiano per risolvere il problema
  • Parodontite cronica: è un grado più avanzato della stessa malattia infiammatoria. Si manifesta con sanguinamento e fuoriuscita di “pus” dalle gengive (= piorrea), iniziale mobilità di elementi dentali, perdita del dente.
  • Parodontite acuta: è un episodio di riacutizzazione della malattia parodontale cronica, e si manifesta sotto forma di ascesso parodontale, localizzato  attorno ad uno o più denti, con tumefazione  e dolore, aumento della mobilità dei denti interessati.
  • Retrazioni gengivali: sono causate molto spesso da una tecnica di spazzolamento traumatica che provoca distruzione della gengiva marginale al colletto del dente, anche su tessuti sani. Ovviamente le retarzioni gengivali sono aggravate da infiammazione marginale (gengivite), perchè i tessuti diventano più deboli e delicati.